UN PICCOLO CIRCO DI GRANDI MERAVIGLIE APRE LA BIENNALE TEATRO

Bisogna andare in quella wasteland che a Venezia chiamano Terraferma per vedere il primo spettacolo della Biennale Teatro 2016 diretta da Alex Rigola. Prendere l’autobus, camminare oltre il palazzone fantascientifico del Vega e svoltare attorno il moloch ipercontemporaneo dell’Expo, per scoprire, piccolo e curioso, lo chapitau del Baro d’Evil Cirk: un circo, con le sue roulotte attorno, cui fanno da anomalo sfondo le navi ormeggiate alla darsena.
È un anacronismo, un tuffo in una realtà altra, magica.

Baro d’Evel, giovane compagnia franco-catalana, guidata da Camille Decourtye e Blaï Mateu Trias, ha applicato i propri codici di ricerca all’antica arte circense, si è dotata del tendone e, con due meravigliosi cavalli, tre pappagalli e una gazza è partita nella lunga e lenta tournée che fa tappa, per la prima volta, in Italia.
Bestias, questo il titolo dello spettacolo, è bellissimo. Voglio dirlo subito: nella sua semplicità, nel suo giocoso candore, nella sua trascinante poeticità è una piccola, grande magia.

Continua a leggere su Gli Stati Generali

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...