Dal laboratorio con Christiane Jatahy

Non mi è mai piaciuto particolarmente l’utilizzo del video a teatro. In un certo qual modo perché l’ho sempre trovata una strada facile per risolvere delle problematiche, o per trovare un linguaggio che fosse “alternativo/sperimentale”, insomma uno strumento in più che “ fa contemporaneo”. Christiane con questo breve laboratorio, e con lo spettacolo visto al teatro alle Tese ha invece dimostrato di come questi due linguaggi possano dialogare potentemente tra loro, senza sminuirsi, o perderne la specificità, bensì nutrendosi l’uno dell’altro. Incredibilmente il linguaggio cinematografico diventa teatrale e viceversa.

E quel “mondo del cinema” lo porta tutto a teatro, compreso di cameraman-attori, tecnici veri, spettatori-attori, attori che improvvisano, ma recitano una parte già scritta.
Una delle domande che mi sono posto è stata come possa la recitazione degli attori essere funzionale sia per il video che per il teatro.
Tutto sta nella necessità di avere degli attori che si sentano liberi di fare qualsiasi cosa; questo non significa certo che possano fare qualsiasi cosa, ma l’importante è che ne percepiscano la potenzialità. Ma la principale domanda è “come si fa”?

Tre veloci e intensissimi giorni di workshop sono stati forse un primo inizio per capire. Il primo giorno si è parlato della sua ricerca artistica su questi linguaggi, il secondo abbiamo invece lavorato ai nostri progetti con le sue indicazioni, nel terzo abbiamo mostrato e discusso dei lavori.
Ecco alcune delle indicazioni complesse stimolanti ed efficaci:

  • Tre strade: una performance teatrale senza video ma con un linguaggio cinematografico, o un linguaggio cinematografico, dunque un video, ma che avesse un linguaggio teatrale, o una performance che utilizzasse i due linguaggi contemporaneamente.
  • L’utilizzo dell‘esterno.
  • Un compagno scelto a sorte come provocatore, e l’obbligo di seguire almeno un consiglio dato da questo.
  • Un momento di perforazione.

Per me è stata una scoperta, la nascita di una nuova possibilità di dialogo tra questi linguaggi.

di Matteo Spiazzi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...