Archivi tag: Biennale theatre community

Intervista ad Àlex Serrano e Pau Palacios – Agrupación Señor Serrano

L’universo creativo del collettivo Agrupación Señor Serrano è il risultato dell’unione tra un minuzioso ed accurato lavoro manuale, d’impronta squisitamente artigianale, e arte performativa. Quando Àlex Serrano e Pau Palacios mi accolgono nello spazio a loro destinato, alle Tese dei Soppalchi dell’Arsenale, in effetti più che in una “sala prove” sembra di entrare in un laboratorio. Dove c’è chi modella, chi stampa, chi ritaglia, chi allestisce piccoli plastici di villaggi.
“L’80% del nostro lavoro è questo: costruire”, dicono. E lo dicono quasi scusandosi di non avere effettivamente delle “prove” a cui farmi assistere. Pau è intento a posizionare minuscoli omini in un paesaggio fatto di cartone. Poi si ferma e mi invita nel mondo che sta costruendo davanti ai miei occhi, per raccontarmi la storia di Max. Anzi, le 8 possibili vite di Max: un bimbo nato e cresciuto in una baraccopoli.
Lo racconteranno anche al pubblico, durante l’Open Doors in programma per l’8 agosto, ma senza parole. Faranno come sempre: entreranno in scena e, videocamera alla mano, inizieranno a “giocare”. Perché per loro la performance – e il teatro, in generale – è questo: un gioco. Senza nessun tipo di artificio.

Continua a leggere Intervista ad Àlex Serrano e Pau Palacios – Agrupación Señor Serrano

Annunci

Quale sarà l’ultimo grido? Nella scena de La Zaranda, tra teatro e manicomio.

“Qui noi saremo vivi!”, “Sono morta?”, “L’oscurità ti ucciderà!”: brandelli di dialoghi rimbalzano nel gioco teatrale trasfigurato in morti annunciate, fantasmi presenti e vite assenti, che la compagnia andalusa La Zaranda ha messo in scena durante questa Biennale College 2014. Il punto di partenza… esso si traduce nei personaggi che sono smarriti, che tentano di scappare da una situazione che li contiene, li include e li imprigiona, ci racconta Eusebio Calonge, drammaturgo della compagnia, durante l’intervista.

Continua a leggere Quale sarà l’ultimo grido? Nella scena de La Zaranda, tra teatro e manicomio.

Inside Fabrice Murgia: il Workshop

“Chi siete?” “Da dove venite?” e “Perché avete scelto di lavorare con Fabrice Murgia?”: sono queste alcune delle domande che abbiamo rivolto al gruppo di giovani artisti che ha scelto di partecipare a uno dei workshop tenutosi a Venezia, durante la settimana di Biennale College 2014. Con la guida di Anna Péres Pagès, Paul Fernandez ha montato in un breve video la serie di auto-riprese che Francesca Giuliani ha raccolto dai ragazzi subito dopo le loro prove. Ecco che cosa ci hanno raccontato.

Resistere al meccanicismo: il laboratorio di Lluís Pasqual

Il maestro Lluís Pasqual ha scelto come tema del suo laboratorio per Biennale College il “teatro impossibile” di Federico Garcia Lorca. Testi a cui la carriera del regista di Reus è indissolubilmente legata, essendo stato proprio Pasqual nel 1986, per il Piccolo di Milano, a mettere per primo in scena Il pubblico, l’opera irrappresentabile per eccellenza nella produzione del poeta e drammaturgo andaluso. Il pubblico che ritorna, come testo di partenza del lavoro veneziano, con la Commedia senza titolo.

Continua a leggere Resistere al meccanicismo: il laboratorio di Lluís Pasqual